Quanto costa la rimozione di un tatuaggio?

Premesso che è assolutamente indispensabile rivolgersi a centri specializzati nell’eliminazione dei tatuaggi in quanto tale procedura richiede competenze in ambito medico e non soltanto estetico, è utile avere un’idea approssimativa dei costi relativi. Devi sapere che la rimozione è una pratica piuttosto dispendiosa, ma è necessario preventivare una certa spesa per poterti assicurare una resa ottimale e soprattutto priva di potenziali rischi. Il costo di tale trattamento dipende da vari fattori, che sono: dimensione dell’immagine posizione del tatuaggio tempo intercorso dalla sua realizzazione qualità di inchiostro utilizzato quantità delle tonalità cromatiche In base a tali variabili puoi calcolare una spesa globale compresa tra 250 e 600 euro per seduta di laserterapia. N.B. è fondamentale informarsi sul tipo di macchinario che viene utilizzato per la rimozione del tatuaggio, infatti i laser q-switchsono macchinari che costano svarite decine di migliaia di euro, mentre addirittura i laser a picosecondi, detti Laser Pico, sono macchinari estremamente complessi e costosi che possono costare in media 150-200mila euro, la loro elevata tecnologia ed il loro costo li rende poco frequenti negli studi medici, sono esclusivamente di pertinenza medica. Diffidate pertanto da trattamenti troppo economici effettuati da personale non preparato, perchè il rischio è di non cancellare il brutto ricordo di un tatuaggio non più desiderato, ma di complicare con cicatrici il tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.